LIBERI DALLA FORMA

IL PRIMO BLOG NET-FUTURISTA

mercoledì, novembre 12, 2008

La Strozzina e il sistema dell'arte: presentismo o net.futurismo?

Ottima iniziativa al Centro di Cultura Contemporanea Strozzina. La mostra Arte, Prezzo e Valore. Arte contemporanea e mercato analizzerà i rapporti tra arte contemporanea e sistema economico internazionale.

Si tratterà ovviamente di vedere quanto nella mostra sarà semplice illustrazione e analisi e quanto sarà denuncia. Il titolo della mostra è piuttosto neutro e presentista. Ma alcune frasi della presentazione che si legge sul sito web della Strozzina sembrano incoraggianti:

“Negli ultimi vent’anni si è sviluppato un circuito dedicato all’arte contemporanea (un vero e proprio settore economico), con proprie regole e un network di operatori altamente specializzati. Gli artisti entrano così a far parte di un sistema fortemente competitivo che segue una dinamica internazionale, mettendo in concorrenza tra loro artisti provenienti da realtà completamente diverse, ma che esigono, però, un linguaggio globalmente leggibile e commercializzabile. Data la crescente domanda verso una produzione sempre nuova ed emozionante, non solo vengono abbreviati sempre più i tempi di produzione e i cicli di commercializzazione, ma le esigenze di spettacolarizzazione fanno sì che l’arte si trovi spesso in concorrenza con la cultura di massa e le sue logiche economiche”.

Prodotti commerciali e commercializzabili, spettacolarizzazione, sistema dell’arte che rispecchia logiche di massa: i termini sembrerebbero rispecchiare le analisi e le battaglie net.futuriste. Nel Manifesto del Net.Futurismo abbiamo chiaramente identificato il sistema dell’arte con il presentismo, che è una delle due facce (l’altra ovviamente è il passatismo) che definiscono l’uomo-massa e l'uomo monodimensionale.
La mostra ospiterà opere di diversi artisti contemporanei. Leggere tra questi i nomi di Damien Hirst e Takashi Murakami ci fa sorridere e al tempo stesso sorgere dei dubbi. Si tratterà della solita vetrina per i soliti noti o di una buona occasione per dare una spallata al sistema? Presentismo o net.futurismo?
Antonio S.

Etichette: , , , , , , ,

4 Comments:

At 12 novembre, 2008 19:14, Blogger Paolo said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
At 14 novembre, 2008 17:57, Blogger Giovanni Getto said...

un po' lo scoro, un po' la pigrizia, ma fatico a leggere tutte le pappardelle che (magicamente) poste al di sotto dei cosi presentati, li trasformano in opere d'arte.
ho perso un nanosecondo in più per il misteriosamente declamato hirst. se ho capito bene si vanta di aver scoperto che vendendo in asta piuttosto che in galleria guadagna di più e la vendita è più democratica?!!?!?!?!!?! felice di sapere che ha trovato gente ancora più cogliona di quelli che conosceva prima, ma direi che... in un certo qual senso... sono suoi affari che non mi riguardano affatto.
vedendo anche altri autori (chiamarli artisti mi secca le dita sui tasti) capisco che sono espressi diversi *ehm* punti di vista del rapporto arte-denaro... oh, mica ne ho trovato uno che mi si confacesse!!!

 
At 14 novembre, 2008 19:34, Blogger Antonio Saccoccio said...

Caro gianni, quella roba esce fuori da ignoranza (TANTA) + incompetenza + malafede + stupidità. il tutto ben miscelato.

gente annoiata che non ha mai fatto arte in vita propria che deve mettersi in casa l'oggettino di grido firmato. patetico snobismo presentista.

a chi ha l'arte dentro non verrebbe mai un'idea del genere.

aspettiamo che il sistema crolli sotto i nostri colpi e quelli di altri avanguardisti.

CERVELLO ARTE AZIONE

 
At 16 novembre, 2008 21:46, Blogger Dylan said...

Uhm… ambiguo, molto ambiguo. Segnalare un sistema dell’arte piegato alle logiche di mercato e poi fare la corte a Hirst, che nel sistema ci sguazza e se ne vanta.
Poco chiara la posizione anche nella scelta del titolo (Arte, Prezzo e Valore. Arte contemporanea e mercato), strategicamente neutro.
Da quanto scritto nella presentazione della mostra, sembra che il suo compito sia di pura illustrazione del panorama contemporaneo:
- L’esposizione ARTE, PREZZO E VALORE raccoglierà opere di artisti contemporanei che rispecchiano i meccanismi del sistema internazionale dell’arte e offrirà diverse posizioni che spazieranno dalla conformità ai principi vigenti del mercato, a un approccio ironico e sarcastico, fino a una sorta di “anti posizione” che tenta di evadere gli aspetti commerciali del processo di produzione artistica. -

Eppure resta qualche dubbio. Strozzina di nome e di fatto?

 

Posta un commento

<< Home