LIBERI DALLA FORMA

IL PRIMO BLOG NET-FUTURISTA

sabato, ottobre 27, 2007

network - mail art - netfuturismo - cartoline neofuturiste

La mail art nasce ufficialmente tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso. Il padre di questa avanguardistica forma d'arte è considerato Ray Johnson (1927-1995), che è stato il vero net-worker del gruppo.
L'invio per posta di materiale creativo è alla base della mail art. E' un'arte collettiva, un'arte che rifiuta il divismo dell'artista che si pone su un piedistallo.
L'attività sviluppata con la mail art è per sua natura lontana dai musei e dalle istituzioni. Lontana dall'affarismo e dal business.
Il network che nasce con la mail art (con importanti punti di contatto con il movimento Fluxus) è il più illustre precedente dei network che si sviluppano oggi con la net art e il netfuturismo.
Ma qui c'è una sorpresa per tutti. Quali sono considerati tra i predecessori della mail art?
I futuristi, non ci potevano essere dubbi. Quando si parla di innovazione nella comunicazione non si può fare a meno di imbattersi in loro.
Abbiamo notizie di cartoline postali inviate da Fortunato Depero e riproducenti alcune sue opere.
Sappiamo di una corrispondenza postale creativa tra Giacomo Balla e Francesco Cangiullo.
E non poteva mancare all'elenco Filippo Tommaso Marinetti, che almeno in un'occasione aggiunse alcune frasi sull'immagine di una cartolina spedita da Milano.
Certo non c'è ancora l'idea del network che è alla base della mail art. Ma ancora una volta il futurismo anticipa gli sviluppi futuri.
E anche questa volta il netfuturismo, non certo a caso, si trova a riprendere dopo quasi un secolo le tracce di quell'idea tracciata dai futuristi. Oggi il network creato attorno al netfuturismo (soprattutto grazie ai GSPPN) ha alcuni punti fondamentali in comune con la mail art.
E poi l'idea delle cartoline neofuturiste (nelle sue varianti "cartolina ribelle" e "cartolina dinamica") è stata lanciata due anni e mezzo fa, proprio in uno dei post d'esordio di questo blog. Approfittiamo per rilanciare l'idea e invitare tutti i neofuturisti e coloro che intendono rivitalizzare la stupida passatista inutile cartolina a spedire da oggi in poi solo cartoline netfuturiste.

Antonio Saccoccio

Etichette: ,

13 Comments:

At 27 ottobre, 2007 23:11, Blogger notecellulari said...

Sono sicura di avere visto cartoline di questo genere in qualche mercatino (tempo fa) e mi spiace di non averle comprate. Ma adesso se dovesse mai capitare non me le lascio sfuggire.
L'idea è bella, creativa, dinamica.
L'unica recente, vagamente assomigliante a messaggi di questo tipo, è stata quella di tre miei ragazzi, in fuga da scuola alla festa della cioccolata di Perugia (eurochocolat mi sembra) e che mi hanno spedito una irridente cartolina con la freccia del posto dove si trovavano: siamo qui! buona la cioccolata..
L'argomento è stimolante, e anche provocatorio e tentatore...
--/\-- /\* (tetti con stella)
tentativo di commento con futurismo grafico

(scusa, mi sotterro subito)

 
At 28 ottobre, 2007 09:09, Anonymous Anonimo said...

Il futurismo fu nel secolo scorso un movimento rivoluzionario assolutamente pacifico, anche se lievemente chiassoso con esuberanze plateali, talvolta sconcertanti. Queste avevano, però il sapore della novità, accettata con interesse da pochi, irrisa da molti. E', facciamoci caso, il destino delle novità che, per essere poi accettate, debbono contenere requisiti particolarmente validi.
Il NEO-FUTURISMO, cui ho spiritualmente aderito ha e avrà questi requisiti. Un augurio, con un abbraccio nel quale coinvolgo l'entusiasmo di Mariaserena /\*/\*
Gabriele.

 
At 28 ottobre, 2007 11:40, Blogger Antonio Saccoccio said...

@notecellulari,
in effetti ci sono collezionisti di mail art, ma per me la natura stessa della mail art è al di fuori della logica del collezionismo.
Poi purtroppo c'è gente che vive collezionando di tutto.
Comunque se ti capita prendine qualcuna ;-)
La novità della mail art sta nel creare un network di artisti/creatori che comunicano costantemente tra di loro.
Pensate se tutti iniziassimo a spedirci cartoline neofuturiste seguendo precisi tracciati postali. Diventerebbe un modo per mettere costantemente in gioco la nostra creatività. E non è detto che in futuro non si possa fare. Per ora non sarebbe male iniziare ad eliminare inutili frasine preconfezionate, del tipo "cari saluti", "qui è tutto bellissimo" etc.

@Gabriele, grazie della tua adesione "spirituale" al movimento. Sappi che non è nostra intenzione deluderti. La strada dell'avanguardia è dura, ma, come hai ben detto tu, è stato sempre così. Marinetti fece collezione di pomodori e patate in vita, ma il suo nome è destinato a restare scolpito per sempre trai giganti della nostra cultura.

grazie ancora dei vostri tetti con stella ;-)

NET --t--E--m--P--u--S--> FUTURISMO

 
At 28 ottobre, 2007 20:20, Anonymous mariaserena said...

(""")
(- -)
\=/
"

facc(net)ta

 
At 29 ottobre, 2007 09:34, Anonymous Biz said...

Non avete "commemorato" Bruno Munari!
(nato il 24/10/1907) L'artista che, a mio parere, ha proseguito il futurismo nel modo migliore!

Questa settimana ne scriverò nel mio blog, e proverò anche a parlare di "neo-futurismo".
Ogni vostro contributo e intervento è bene accetto

saluti

 
At 29 ottobre, 2007 09:53, Blogger Antonio Saccoccio said...

ciao Biz, attendiamo il tuo post!
La mia stima per Munari è davvero grande. E poi per lui fu decisiva la conoscenza di Marinetti.
Vogliamo ricordare i suoi "libri illegibili"? ;-)

Aspettiamo i tuoi post e veniamo a trovarti!
ad futurum

p.s. mi raccomando, non confondere anche tu i nostalgici del futurismo con noi neofuturisti e netfuturisti. ;-)

 
At 29 ottobre, 2007 10:09, Anonymous Tavorminha said...

OT
Ciao carissimo come stai? tutto ok?
Vedo che continui sempre a portare avanti le tue idee.....grande.
Io ho finito un mese di lavoro intenso e ora posso riprendere a rileggervi....
A presto Anto.

 
At 29 ottobre, 2007 21:11, Blogger Antonio Saccoccio said...

ciao Tommaso, tutto ok?
come hai visto il progetto va avanti con ottimi risultati. ;-)
E' parecchio che non ti sento, fatti vivo presto!

 
At 01 novembre, 2007 18:40, Anonymous matariele said...

Sono qui grato per l'accoglienza riservata alla mia adesione al vostro NEO-FUTURISMO 2000 che rinverdisce quello del 1900, anche dagli amici qualcuno dei quali è venuto a trovarmi nel blog. Ringrazio per le gentilezze squisite usatenei miei riguardi da Antonio e infine per gli auguri ricevuti a mezzo di Mariaserena, mia professoressa. Ciao, Gabriele.

 
At 02 novembre, 2007 19:58, Anonymous matariele said...

Bentornato nel nostro salotto e benvenuto in quello mio col commento, atteso e gradito.Così mi si offre l'occasione di inneggiare al Neo-futurismo /\*/\*/\* Io l'ho adottato, va bene?
Ciao, Gabriele.

 
At 02 novembre, 2007 20:40, Blogger Antonio Saccoccio said...

Ciao Gabriele, la tua adesione al movimento non può che inorgoglirci.
Il nostro neofuturismo non sarà meno incisivo e radicalmente rivoluzionario del futurismo storico.
Le basi ci sono tutte. Ora sta a noi continuare su questa strada.

un caro saluto!

AD FUTURUM

 
At 10 febbraio, 2008 04:08, Anonymous LoScALigEro said...

Ciaoa tutti.....pensavo:
tralasciando il "percorso logistico"di una normale cartolina (uffici postali ecc...)normalmente una cartolina viaggia da un mittente ad un destinatario...se noi "caricassimo di futuristico ardore" la nostra catolina spedendola ad un destinatario che a sua volta la rispedisse al mittente o ad un nuovo destinatario arricchendola con proprie considerazioni o sensazioni...non sarebbe una cartolina neofuturista?!!
sopratutto sono preso da uno slancio futurista o neofuturista o è una mia sega mentale delle 4 del mattino?!!
siete grandi e in base al tempo che avro a disposizione cerchero di approfondire questo interessante NeOmovimento!

 
At 10 febbraio, 2008 11:43, Blogger Antonio Saccoccio said...

ciao Scaligero.
la tua idea è pienamente netfuturista.
Nel caso che descrivi si tratterebbe di iniziare un percorso di mail-art netfuturista.
La cosa più interessante sarebbe però coinvolgere ad ogni nuovo invio anche almeno un altra persona nel circuito.
Per es. ad ogni nuovo invio io mando una cartolina alla persona che mi ha inviato la sua e una cartolina ad un mio nuovo amico, coinvolgendolo così nel circuito.
Sulla cartolina dovrebbero essere anche spiegate queste "regole del gioco". Non sarebbe niente male. Bisogna parlarne e sviluppare l'idea ;->

un saluto!

=>F

 

Posta un commento

<< Home