LIBERI DALLA FORMA

IL PRIMO BLOG NET-FUTURISTA

giovedì, aprile 19, 2007

L'ha detto... Edgar Morin

"Penso che la missione propria dell’insegnamento sia di fare il contrario di quello che fanno i media. La tendenza a semplificare ed a ripetere è un atteggiamento contro cui la nostra cultura deve reagire".
Edgar Morin

Etichette: , , ,

5 Comments:

At 19 aprile, 2007 18:24, Blogger Stefano Moracchi said...

Da quando si è voluto che gli alunni assorbissero un cumulo enorme di conoscenze si è dovuto fornire loro dei manuali appropriati a questa rapidissima istruzione; era necessario che tutto venisse esposto in forma tanto chiara, tanto bene articolata e tale da evitare il dubbio, sicchè il principiante arriva a credere che la scienza è cosa ben più semplice di quanto non pensassero i nostri padri. In poco tempo lo spirito si trova abbondamente rifornito, ma niente affatto dotato di un corredo adatto a facilitare il lavoro personale. Questi procedimenti sono stati imitati dai volgarizzatori e dai pubblicisti politici. Vedendoli tanto largamente applicati, le persone di poca riflessione hanno finito per credere che queste regole dell'arte fossero fondate sulla natura stessa delle cose.
Vent'anni ho lavorato per liberarmi di quanto avevo ritenuto della mia educazione; ho condotto la mia curiosità attraverso i libri, non tanto per imparare quanto per ripulire la memoria di quelle idee che le erano state imposte.
C'è nel mondo una necessaria divisione dei compiti: è bene che alcuni si dilettino a lavorare per sottomettere le loro riflessioni a chi dimostri spirito meditativo, mentre altri amano rivolgersi alla grande massa delle persone frettolose.
Georges Sorel, 1908

 
At 20 aprile, 2007 00:32, Blogger Antonio Saccoccio said...

Grazie della splendida citazione, Stefano.
Davvero un gran bel passo questo di Sorel.

Hai colto proprio quello che avevo in mente, ben al di là della citazione che ho poi riportato.

Quanto abbiamo bisogno oggi di queste parole, di queste idee veramente rivoluzionarie.

un saluto e a presto!

 
At 20 aprile, 2007 01:57, Blogger squitto said...

AAAGH! Semplificare e ripetere!!!
L'uomo contenitore! Il libro di testo (della cui scelta mi faccio obbligo tacere...) da seguire pedissequamente... (ché tanto mica te lo fanno cambiare come vorresti, e comunque sarebbe solo una traccia da seguire, ma no... troppo complicato...)
l'Insegnante: il contenitore A
L'Alunno: il contenitore B
Per il principio dei vasi comunicanti, l'insegnante sta un po' più in su e travasa un contenuto in un altro contenitore.

Orrore...

(Ricordati quella cosa del compito in classe che ti ho raccontato. Una figata che neanche la metà... ;-)

 
At 20 aprile, 2007 11:14, Blogger Antonio Saccoccio said...

Eh sì!
Proprio come dei vasi comunicanti.

Questo è il principio per diffondere quel penoso conformismo che oggi vediamo trionfare ovunque.

La cosa imbarazzante è che anche individui che hanno passato un'intera vita a studiare non si rendono per nulla conto di essere dei pappagalli. Scrivono su giornali e riviste specializzate, occupano cattedre universitarie, dirigono centri culturali.
La causa del loro comportamento è a monte: hanno subito la cultura, non l'hanno mai criticata e reiventata.

ciao e a presto!

p.s. ricordo tutto, la prossima volta mi spiegherai nuovamente. ciao

 
At 20 aprile, 2007 13:08, Blogger squitto said...

ah, ma è semplicissimo...
siccome vedevo quanto gli studenti perdessero tempo ad elaborare complicatissimi metodi per copiare al compito in classe, tempo che avrebbero potuto invece impiegare per semplicemente studiare, ecco che ho fatto:
compito in classe
30 COMPITI DIVERSI
...
...
...

HANNO COPIATO

e non si sono neanche accorti che erano tutti esercizi diversi...

se non sono morta dal ridere quella volta quando glieli ho riconsegnati, non muoio più :))
Un abbraccio

 

Posta un commento

<< Home