LIBERI DALLA FORMA

IL PRIMO BLOG NET-FUTURISTA

mercoledì, settembre 27, 2006

Idomeneo oscurato. E noi postiamo Dante!

La compagnia operistica Deutsche Oper Berlin ha deciso di togliere dal proprio cartellone la rappresentazione dell'opera Idomeneo di Wolfgang Amadeus Mozart. Il rischio di offendere i musulmani sarebbe «incalcolabile». Tutto questo per una scena in cui si vedono decapitate le teste di Maometto, Gesù, Buddha e del dio greco Poseidone.
Davvero non c'è limite alla demenza. E poi mi chiedo: avessero decapitato solo Maometto, ma qui si parla anche di Gesù, Buddha e Poseidone! Insomma, perchè mai dovrebbero offendersi i musulmani?
Signori, italiani ed europei, riflettete: ci stiamo suicidando. E' un suicidio culturale, si intende. Ma non meno pericoloso. Non possiamo auto-censurarci continuamente. Troppa paura.
Io invito allora tutti i bloggers alla ribellione. Invito tutti a scrivere un post in segno di protesta contenente i seguenti versi dell'Inferno di Dante Alighieri, versi in cui Maometto è punito tra i seminatori di scandali e scismi.

"Già veggia, per mezzul perdere o lulla,
com'io vidi un, così non si pertugia,
rotto dal mento infin dove si trulla.

Tra le gambe pendevan le minugia;
la corata pareva e 'l tristo sacco
che merda fa di quel che si trangugia.

Mentre che tutto in lui veder m'attacco,
guardommi, e con le man s'aperse il petto,
dicendo: «Or vedi com'io mi dilacco!

vedi come storpiato è Maometto!
Dinanzi a me sen va piangendo Alì,
fesso nel volto dal mento al ciuffetto.

E tutti li altri che tu vedi qui,
seminator di scandalo e di scisma
fuor vivi, e però son fessi così."

Inferno, canto XXVIII, vv. 22-36
---
E' ora di rialzare la testa. Non ci faremo mettere più i piedi in testa da nessuno.
Antonio S.

Etichette: , ,

22 Comments:

At 27 settembre, 2006 20:00, Anonymous Andrea said...

è ora di chiudere baracca e burattini

 
At 27 settembre, 2006 20:14, Blogger Antonio Saccoccio said...

Andrea, è ora di rialzarci e iniziare a lottare.

 
At 27 settembre, 2006 20:24, Anonymous Serbilla said...

..la trovo una grande cretinata quella di togliere di mezzo tutto ciò che potenzialmente offende qualcuno..avremmo dovuto mettere a rogo metà della letteratura mondiale, misogena o inneggiante al suicidio ...il suicidio è dell'intelligenza e del senso critico, non penso che Maometto sia un seminatore di scandali.. Dante punisce a destra e manca, i lussuriosi pagano nella tempesta il loro amore ma tutti noi continuaiamo ad amare.. bisogna auspicarsi un ridimensionamento, non una battaglia, Antonio io penso che il nemico non sia l'islam (o qualsiasi altra religione) ma chi usa la religione (il suo potere sulle masse) per incutere paura e dominare la terra, la parola chiave, come sempre, è potere.
..io sono cristiana, ma non mi sento offesa se qualcuno mi dice che Cristo era un matto ebreo..e non penso di dargli fuoco o fargli saltare la casa..perchè oltre alla fede mi relaziono positivamente con la diversità, questo secondo me deve fare l'Europa, relazionarsi con la diversità con il suo bagaglio di umanità e coscienza con la sua grande esperienza di sofferenza dei popoli senza superbia e senza 'ipercorrettismi morali', dimostrando che tanti secoli di crescita culturle non sono stati vani.

 
At 27 settembre, 2006 20:54, Blogger Antonio Saccoccio said...

Cara Serbilla,
infatti il mio messaggio non è contro l'Islam, ma contro chi ha paura e sta rinnegando la nostra cultura.
Un messaggio per chi ha paura.
Un messaggio che invita al coraggio.
Poi se qualche musulmano non capirà e vorrà vederci un'offesa, sinceramente a me non importa nulla!
ciao!!!

 
At 27 settembre, 2006 21:21, Anonymous TommyAquilante said...

Grande Antonio! Sai, spesso ci si dimentica che fatti non fummo per viver come bruti...
Ti linko!

 
At 27 settembre, 2006 21:22, Blogger Antonio Saccoccio said...

Grazie, Tommy!
Ci stiamo dimenticando di tante cose purtroppo.
E' arrivata l'ora di dare una rinfrescatina alla nostra memoria! ;-)
a presto!

 
At 27 settembre, 2006 23:24, Anonymous Andrea said...

Il problema non sono gli islamici ma la coglionaggine insita nell'occidente vigliacco.La coglionaggine del 95% degli italiani e di molti europei, irrecuperabili e materialisti più degli islamici. E il coraggio e la lotta non si concretizza con le parole e la virtualità.
Un saluto a questo mondo di plastica.

 
At 28 settembre, 2006 00:34, Anonymous Gianmario said...

Ben fatto!
Adesso oscureranno Dante al Liceo?
Vedo che sei di Littoria...

 
At 28 settembre, 2006 01:21, Blogger Antonio Saccoccio said...

Andrea, la colpa è di noi europei. E infatti questo post è diretto a noi europei impauriti e non agli islamici. Un po' come il messaggio di papa Ratzinger qualche giorno fa: era per noi occidentali, non per i musulmani.

Gianmario, voglio proprio vedere se avranno il coraggio di estendere la censura a Dante Alighieri! Cose da matti...

 
At 28 settembre, 2006 09:33, Anonymous serbilla said...

Antonio la mia è una riflessione generale che segue anche il riferimento dantesco su maometto, e avvalora l'assurdità del fatto..cancellare Dante dai programmi scolastici mi pare impossibile oltre che idiota, se qualcuno proponesse una cosa del genere verrebbe deriso dall'Italia intera da nord a sud isole comprese, almeno me lo auguro.. :O
:) ciao..

 
At 28 settembre, 2006 15:03, Anonymous Josh in Berlin said...

Most people and newspapers in Germany criticize the cancellation of this Mozart opera, incl. representatives Muslim organization.

It seems that the cancellation will be revoked and this opera will be shown after all. What a great and shrewd publicity stunt the opera house made by first announcing the cancellation. Usually hardly anybody would be interested in that opera, but now it is the talk of the town.

I think I am in a very small minority who approved of the cancellation. That opera is an insult to other religions (since it shows the severed heads of Jesus and Buddha as well) and to Mozart, the composer, himself.

What benefit would we get if we had this opera? It seems the only reason to defend this stupid opera is to avoid giving the impression of appeasement to the Islamofascists. That's not enough for me.

I think this opera would only strengthen Islamofasicsm since it would help their propaganda. To win the war on terrorism, we need to have moderate Muslims on our side, so that they don't support the terrorists, but give us information about them. And we want the moderate Muslims to win over their autocratic governments and fundamentalist groups in the Arab world. This opera, however, alienates the moderate Muslims and helps the fundamentalists.


Let's not forget that theater plays critical of Christians and Israel also get canceled. Earlier this year:
"A New York theatre company has put off plans to stage a play about an American activist killed by an Israeli bulldozer in Gaza because of the current "political climate" - a decision the play's British director, Alan Rickman, denounced as "censorship"."
http://www.smh.com.au/news/world/theatre-gets-stagefright-over-play-on-israeli-death-of-activist/2006/02/28/1141095740986.html

And then there is this from Oct 23, 1998: "Last May, William Donohue, the ever-vigilant president of the Catholic League for Religious and Civil Rights, raised quite a ruckus about the fact that Corpus Christi, Terrence McNally's play-in-progress, featured a gay, Christ-like protagonist who has sex, off-stage, with his male disciples. Donohue, who has a gift for strained analogies that rivals McNally's own, has called the play "hate speech," "bigotry," and of course "blasphemy." He has argued that a similar depiction of a black or Jewish religious figure would be roundly condemned. Only Catholics and their beliefs, Donohue insists, are held up to such ridicule."
http://www.findarticles.com/p/articles/mi_m1252/is_n18_v125/ai_21273530

Yeah, yeah, this only happens to Catholics.... Right! And some Jews say these kind of attacks only happen to Jews. And some Muslims say those things only happen to Muslims.

"On May 23, 1998, the New York Times announced that the Manhattan Theatre Club would be canceling its scheduled production of playwright Terrence McNally's newest play, Corpus Christi, due to bomb and death threats made against the theatre, its personnel, and the playwright. The Catholic League for Religious and Civil Rights disavowed responsibility for the threats but did publicly applaud the decision, calling the play "blasphemous." A week later, after counter-demonstrations by a roster of well-known contemporary playwrights, the play was reinstated at MTC. Although the Catholic League's president had not read the play, reports claiming that it depicted a gay Jesus-like figure who has sex with his apostles was enough to ignite a series of events that captured the attention of New Yorkers, theatre artists and others, perhaps to a greater extent than McNally's play itself. On opening night, two separate demonstrations took place concurrently on opposite ends of the block outside the theater."
http://muse.jhu.edu/cgi-bin/access.cgi?uri=/journals/theatre_journal/v051/51.2pr_mcnally.html

So, since there have been death threats and bomb threats directed a play challenging Christianity, it could very well be that the threats against the "Idomeneo" opera are not only coming from Muslims, but from Christians, who don't like to see the severed head of Jesus...

Greetings from Berlin,
My blog: The Atlantic Review, A press digest on transatlantic affairs edited by three German Fulbright Alumni

 
At 28 settembre, 2006 19:32, Blogger Antonio Saccoccio said...

Caro Josh,
ti rispondo in italiano perchè non saprei farlo in inglese e perchè sono francamente contrario alla globalizzazione linguistica.
Capisco il tuo discorso e la tua attenzione nei confronti dell'islam moderato.
Sinceramente però a me sembra prioritaria un'altra emergenza: quella di un'Europa che rinnega la propria cultura e si autocensura continuamente. Questo fenomeno in Italia è molto preoccupante; non so da te in Germania se è percepibile come qui da noi.
Il mio era un invito a non avere più paura. Un invito ad avere il coraggio di esprimere le nostre opinioni, il coraggio di ricordare le nostre radici, il coraggio di esprimerci nelle più diverse forme artistiche.

Saluti da Latina

 
At 01 ottobre, 2006 21:34, Anonymous missy said...

Siccome sono una Talebana del Pantheon greco, a me questa cosa di tagliare la testa al mio caro Poseidon mi fa rabbrividire e quindi non posso che approvare la censura dell'opera. Ecco!
:-))

 
At 01 ottobre, 2006 22:08, Blogger Antonio Saccoccio said...

è vero, pure il caro Poseidone hanno fatto finire male! Un po' di rispetto almeno per lui!! :-D
ciao!

 
At 01 ottobre, 2006 22:21, Anonymous stealth said...

ottimo Antonio. sono con te. grazie

 
At 01 ottobre, 2006 22:38, Blogger Antonio Saccoccio said...

Grazie Stealth. Siamo in tanti.
Lascia il link la prossima volta.
ciao

 
At 02 ottobre, 2006 22:54, Anonymous Eremo said...

Un saluto, Antonio.
Ricordo un'opera di Verdi: Otello, su libretto di Boito.
Primo atto, dopo al tempesta Otello approda a Cipro e dice:
"Esultate!
L'orgoglio musulmano sepolto è in mar,
nostra e del ciel è gloria!
Dopo l'armi lo vinse l'uragano."

Viva Verdi!

 
At 02 ottobre, 2006 23:11, Blogger Antonio Saccoccio said...

Ciao, Eremo!
Bella citazione. Non ricordavo questo passo. ;-)
a presto

 
At 05 ottobre, 2006 10:43, Blogger Republican said...

provvedo con i versetti di Dante

 
At 05 ottobre, 2006 15:42, Blogger Antonio Saccoccio said...

Bene, conservato(re). Facciamoci sentire.

 
At 21 settembre, 2007 12:29, Blogger D.A. said...

'' L' oblio del passato non salva il presente'' e chi ha già rinnegato e oscurato le nostre radici e il nostro divenire non potrà che chiedere perdono per essere reintegrato nei valori perduti a ''DIO CHE ATTERRA E SUSCITA, CHE AFFANNA E CHE CONSOLA''.
D.A.

 
At 08 agosto, 2008 19:29, Anonymous Anonimo said...

sono un cannibale e prima o poi mangerò tua madre.

 

Posta un commento

<< Home